giovedì 19 marzo 2015

Drogati fino al collo

Torno a scrivere un post dopo oltre un mese dal precedente. Onestamente, non avevo (e non ho) molto da dire. Le massicce dosi di "droga" iniettate dalla Fed, dalla Bce e dalla Boj, con i loro giganteschi piani di stimolo monetario, hanno creato una realtà parallela: le borse salgono, i mercati obbligazionari volano e le economie reali, quando va bene, ristagnano.
Didier Saint Georges, numero due di Carmignac, nella sua nota mensile (lucidissima come sempre) sostiene che viviamo nella "scarsità" di crescita.
Scrive Saint-Georges che il 2015 magari sarà un anno di ripresa, grazie soprattutto all'euro debole, ma non dovremo aspettarci rialzi del Pil in giro per l'Europa superiori, al massimo, all'1%. Una ripresa dentro un trend decennale ormai di declino e recessione. Trend che per vari motivi-crescita demografica bassa, riforme istituzionali e non appena abbozzate, etc- rimarrà sostanzialmente invariato.
Dentro questo contesto l'ammirevole, per certi versi, sforzo profuso dalle banche centrali per rilanciare la crescita passa da un nodo fondamentale: il debito.
Tutti i paesi sviluppati sono iperindebitati, a cominciare dal nostro, che pur avendo tassi in calo su tutti i titoli di qualsiasi durata continua ad avere un debito pubblico in crescita esponenziale. Su questo stesso blog si può leggere di un mio post quando sfondammo i 2.000 miliardi di €. Oggi siamo a quota 2.200!.
Il debito non trova soluzione: o si ripaga (cosa alquanto improbabile date le condizioni attuali) o si rinegozia, o si cancella. Tre soluzioni, altre non ce ne sono.
E se la prima come detto è impraticabile non restano che le altre due, ciascuna delle quali destinata a creare il panico assoluto sui mercati.
Ed allora, in questo contesto, ecco che invece di affrontare la realtà continuiamo a rimanere sdraiati sul divano a fumare l'hashish che ci hanno fornito le banche centrali, che ci stordiscono con effetti speciali.
Tutti drogati fino al collo, inebetiti da condizioni meravigliosi, irripetibili e.......IRREALI.
Draghi ci ha detto che la sua droga continuerà ALMENO fino a Settembre 2016. La Fed ieri ci ha riconfermato che le sue dosi sono finite ma il loro effetto si prolungherà fino a fine anno (quando si rialzeranno i tassi). La Boj praticamente ha scorte illimitate di sostanze allucinogene........


Si è verificato un errore nel gadget

Calcolatrice